Come Realizzare un Soggiorno Combinato

Assemblando opportunamente semplici mobiletti riesci a realizzare eleganti arredi. Oggi i mobili da assemblare riscuotono sempre più successo, non solo per il costo molto contenuto ma anche per la facilità d’assemblaggio e soprattutto per la loro grande compatibilità. Unendo insieme più mobiletti uguali, è possibile realizzare mobili complessi con cui arredare degnamente le stanze della tua casa. Possono essere anche capienti e di buone dimensioni. Il mobile lo realizzi assemblando insieme nove moduli costituiti da mobiletti pensili che puoi acquistare nei grandi supermercati a prezzo ridottissimo.

Per realizzare la base del mobile procurati un piano in truciolato bilaminato e quattro pezzi, sempre in bilaminato, che costituiscono il telaio su cui appoggiare la base. Colla e trapano avvitatore ti permettono di facilitare il montaggio. Assembla insieme i quattro pezzi unendoli tra loro con delle squadrette metalliche.

A questo punto non ti resta che appoggiare il piano, da fissare con cola vinilica. Esso costituisce la base del mobile su cui devi posizionare i mobiletti. Il tetto del mobile è costituito da un pannello bilaminato su cui pratichiamo, con una sega a tazza i fori in cui trovano alloggio i due faretti alogeni che dovranno illuminare con luce concentrata, i due vani con ripiani portaoggetti.

Prima di posizionare la base e il tetto tratta le parti a vista, nella base la faccia che è rivolta verso l’alto, nel tetto quella che è rivolta verso il basso, con smalto acrilico rosso da stendere con un rullo. Se necessario dai due passate. Il pannello che funge da tetto lo devi rifinire con un bordino in legno.

Applica colla sia sulla parte interna del bordino che su quella a vista del tetto. Fissa il bordino esercitando una leggera pressione con le mani. Per consentire alla colla una buona presa devi lasciarla in posa per circa 24 ore. Utilizza del nastro adesivo di carta anche per stabilizzare un bordino incollato lungo i bordi perimetrali del piano di base.

Prima di procedere all’assemblaggio dei mobiletti tratta accuratamente con smalto acrilico rosso da stendere sulle facce interne della struttura. Con dei chiodini applica alcuni listelli sui bordi posteriori dei mobiletti. I listelli servono per sostenere i pannelli in laminato che costituiscono lo schienale.

Posiziona i primi tre mobiletti ed avvitali alla base con viti autofilettanti che inserisci all’interno. Cura la regolarità delle distanze. Prosegui posizionando i mobiletti, uno sopra l’altro forando tre colonne. La distanza tra una e l’altra deve essere identica per consentire, successivamente, l’alloggiamento dei ripiani in vetro tra le colonne senza giochi e senza forzature.

Blocca l’insieme con viti autofilettanti inserite dall’interno dei mobiletti utilizzando l’avvitatore. E’ preferibile che collochi quattro viti per ogni mobiletto, posizionandole vicine ai bordi in modo da garantire una buona stabilità dell’insieme. Quando avviti le viti cerca di non serrarle troppo in modo da rovinare il mobiletto.

Sulle facce dei listelli che hai fissato lungo i bordi posteriori dei mobiletti, applica alcuni pezzetti nastro biadesivo. Premi con forza e scopri la loro faccia adesiva anteriore. Sui biadesivi posiziona due pannelli di laminato rosso che fungono da schienale. Esercita una forte pressione con le mani in modo che aderisca bene sui pezzi di nastro biadesivo.

Il montaggio finale consiste nel posizionare il tetto. Fissalo con viti autofilettanti. Poi effettua il collegamento elettrico dei due faretti alogeni. I ripiani di vetro servono per far passare la luce e illuminare tutta la colonna. Si appoggiano su reggi vetro che devi infilare in appositi fori che devi praticare con il trapano sui fianchi dei mobiletti. Il mobile ultimato presenta ripiani a vista in cui posizionare elementi d’arredo e di decoro, mentre i ripiani interni ai mobiletti offrono la possibilità di riporre oggetti diversi e d’uso quotidiano. Complimenti per il lavoro.

© 2017 TuttoNotizia. All Rights Reserved. Theme WP Castle by Saeed Salam.