Come Realizzare un Portavasi

Costruiti con rami fissati saldamente l’uno all’altro, si prestano particolarmente a decorare i davanzali di una baita di montagna. Per realizzarli occorrono soltanto pochi rametti, del filo di ferro e un trapano da traforo, quasi un gioco da proporre ai bambini, dopo una passeggiata nel bosco.

Fissate i rametti alla morsa. Tagliatene 6 lunghi 30 cm e 6 di 20 cm. Forateli con il trapano da traforo, dopo averli assicurati alla morsa, a 2 cm dalle estremità Su quelli più lunghi fate un foro anche al centro. Assicuratevi che i fori di uno stesso ramo abbiano tutti la medesima direzione. Fate con la pinza a punta conica dei piccoli anelli a una delle estremità di ciascuno dei 6 pezzi di filo di ferro.

Disponete due rametti da 30 cm a una distanza di 20 cm. Infilate tre pezzi di fil di ferro nei tre fori di ciascuno rametto. Perpendicolarmente a questi infilate due rametti da 20 cm. Legate ora, con il fil di ferro sottile, sotto i due rametti più corti, due rametti da 30 cm, paralleli a quelli iniziali, quale base per i vasetti.

Infilate il terzo rametto al centro e legatelo ai due di rinforzo. Infilate ancora due rami lunghi, tre rami corti e due rami lunghi. Fissate il filo di ferro al centro dei rametti, piegandolo con la pinza, verso l’interno del portavasi. Piegate ad anello ognuna delle estremità dei quattro fili di ferro laterali.

Realizzate un nodo a una estremità della corda di canapa, infilatela in due anelli lungo il lato corto del portavasi, fissatela con un altro nodo e tagliatela. Fate lo stesso anche lungo l’altro lato corto. Coprite il fondo con il muschio, appoggiatevi i vasetti e distribuite del muschio anche sui lati del portavasi.

© 2017 TuttoNotizia. All Rights Reserved. Theme WP Castle by Saeed Salam.